seo-per-principianti

SEO per principianti – Come migliorare il posizionamento di un sito web su Google

Chi ha a che fare con la SEO, ha sicuramente tante rogne di cui preoccuparsi. Non è un lavoro semplice e molto spesso i risultati faticano ad arrivare. Una volta che il sito viene consegnato al legittimo proprietario vi è un passaggio del testimone. Se non si è più disposti a pagare ulteriormente il webmaster, dovrai vedertela da solo.

Tutti aspirano a raggiungere la prima pagina di Google, a comparire nei primi risultati perché si sa, la ricerca dell’utente si ferma ai primi 3, 7 o al massimo ai primi 10 risultati. Basti pensare che una delle più celebri citazioni dalla nascita di Internet è

Il migliore posto dove nascondere un cadavere è

la seconda pagina di Google”.

È proprio vero! Quando si è inesperti non si conoscono le difficoltà del settore e si iniziano a porre le solite domande fuori luogo e senza senso: Perché il mio sito non compare nelle ricerche di Google? Come mai il mio sito non è indicizzato? Quando il mio sito comparirà nella prima pagina dei motori di ricerca?

Ti prego, basta! Se proprio vuoi fare qualcosa, chiediti: “Cosa posso fare affinché il mio sito arrivi nei primi risultati di Google?” oppure “Come posso migliorare la SEO del mio sito?”. Per rispondere bisogna tener conto dei fattori (interni ed esterni al nostro sito) che influiscono sull’obiettivo finale e che poi condizionano il posizionamento sui motori di ricerca.

QUALI SONO I FATTORI CHE INCIDONO SULLA SEO?

Molto spesso, si pensa superficialmente che una volta creato o fatto creare il sito, il lavoro sia finito lì. Ma ahimè, non funziona così. Un ottimo punto di partenza è avere un sito responsive e aver scelto strategicamente le keyword adatte al tuo business da inserire principalmente in Title e Description.
Un sito web ha bisogno però di aggiornamenti costanti. Sia che il sito sia stato appena creato sia che intendi mantenere o migliorare la posizione raggiunta perché i siti avversari sono sempre in agguato. 
Non è necessario però continuare a pagare un Seo Specialist, basta fare attenzione ad alcune accortezze.

I fattori che incidono sulla SEO sono tanti e diversi, ma vediamo insieme quelli su cui puoi intervenire e lavorare da solo 

  1. Velocità del sito
  2. Ottimizzazione delle pagine 
  3. Monitorare le analitiche del sito
  4. Campagne Facebook

Velocità del sito

Ebbene sì, i tempi di caricamento del sito incidono fortemente. Un sito lento avrà di certo più difficoltà a posizionarsi nelle prime posizioni Google. Questo perché la velocità del sito incide sull’esperienza di navigazione di ciascun utente. L’utente infatti rischia di abbandonare il sito prima che la pagina sia completamente carica. La diminuzione delle visite inciderà di conseguenze non solo sull’opportunità di guadagno ma peggiorerà il posizionamento su Google.

SOLUZIONE. Sarebbe opportuno investire su un buon servizio di hosting ed evitare immagini e video troppo pesanti.

Ottimizzazione delle pagine

Offri contenuti di qualità ma soprattutto individua le keywords con cui intendi indicizzare il tuo sito. Fai attenzione però a individuare una parola chiave che sia effettivamente cercata su Google, perché risultare in prima posizione con una keyword che non ha ricerca non serve a niente.

Le parole chiave vanno inserite:

  • Nel dominio. In questo articolo avevo approfondito meglio l’argomento: Devo acquistare un dominio per il mio sito. Come sceglierlo?
  • Nel titolo della pagina. Ogni pagina web di cui è composto il menù del tuo sito deve essere indicizzata e deve possibilmente riportare la parola chiave che pensi possa essere ricercata dal tuo utente.
  • All’interno della pagina. Altrettanto utile è curare i contenuti del sito. Google valuta positivamente la pubblicazione continua di nuovi contenuti. L’aggiornamento costante influisce anche sull’indicizzazione. 

SOLUZIONE. Cura costantemente le pagine del sito con contenuti di qualità e facendo attenzione a non dimenticare le parole chiave che hai scelto in fase di lancio del sito. Per individuare le tue keyword leggi questo articolo: Come indicizzare il tuo sito web utilizzando i tool per la ricerca di keyword.

Monitorare sempre le analitiche del sito

È buona usanza controllare e monitorare costantemente le analitiche del sito per modificare prontamente le pagine che risultano meno piacevoli agli utenti (in base alle visite che si ricevono). Scalare la vetta della serp potrebbe risultare semplice solo in due casi: se i tuoi avversari sono pigri o se sei più scaltro dei tuoi competitor.

SOLUZIONE. Sii disposto a modificare ogni parte del sito, anche ogni parte di esso se necessario. Collega il tuo sito a Google Analytics come indicato in questo articolo e non perdere mai di vista il tuo obiettivo: convincere gli utenti rimanere.

Campagne marketing

Un elemento fondamentale per migliorare l’indicizzazione sui motori di ricerca è il flusso di utenti che arriva sul sito. Se gli utenti arrivano sul sito effettuando una ricerca per parole chiave su Google, contano molto meta tag Title e meta tag description del tuo sito come avevo spiegato qui.
Ma gli utenti potrebbero anche venire dai social qualora iniziassi a programmare campagne marketing mirate. È opportuno collegare il sito web ai social media più utili e rilevanti per il proprio business. Puoi partire con campagne a pagamento su Facebook, che ad oggi è tra i  “luoghi” con più potenziali clienti.

SOLUZIONE. Ogni mese pianifica una percentuale di budget da destinare in pubblicità miratePer creare una campagna efficiente ed efficace ti consiglio di vedere questo articolo Guida Facebook Ads: come creare una campagna che genera risultati.

Lo so che può sembrare un lavoraccio, ma non è così complesso. Specialmente se fai affidamento ad un servizio che crea in un click un sito professionale, personalizzato e sempre aggiornato dalla Pagina Facebook. I siti Majeeko infatti sono:

  • mobile friendly;
  • già indicizzati su tutti i principali motori di ricerca;
  • supportati da strumenti che influiscono positivamente sui tempi di caricamento di un sito;
  • dispongono di un pannello editor facile e intuitivo, da cui i titolari del sito possono modificare grafica, struttura e contenuti;
  • si avvalgono delle statistiche interne al servizio;
  • sempre aggiornati dalla Pagina Facebook aziendale, da cui sincronizzano post, eventi, immagini e album.

Insomma in un click hai tutto il necessario per andare online e indicizzare da solo il tuo sito web! Prova il servizio gratuitamente!

Federica Epifani

Pugliese orgogliosa ma da tempo trapiantata a Roma. Dopo aver conseguito la laurea in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa ha trovato un faticoso equilibrio in questo nuovo contesto. Sorridente per natura, curiosa per vocazione. Copywriter & Social Media Manager alla ricerca della perfezione.

One thought on “SEO per principianti – Come migliorare il posizionamento di un sito web su Google

Rispondi a More about the author Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>