aggiornamenti-instagram

Instagram: cosa è cambiato per i profili aziendali?

Instagram si sta rivelando un ottimo strumento di marketing, differente dagli altri social per l’immediatezza dei suoi contenuti visual, ma allo stesso tempo complementare ad essi. Il suo utilizzo infatti, va di pari passo con altre piattaforme e va inserito all’interno di una strategia marketing più ampia e complessa. 

Utilizzare Instagram è necessario, ma saperlo usare bene è cosa prudente, buona e giusta. La tua attività, che tu lo voglia o no, deve esserci.
È un canale straordinario per creare una community di follower perché attira utenti nuovi, e a volte anche molto diversi, dai tradizionali fan che generalmente ti seguono su Facebook e Twitter.
Saper utilizzare Instagram seguendo una strategia è altrettanto importante. È necessario decidere preventivamente cosa, come e quando pubblicare. Conoscere bene il pubblico di riferimento, adottare uno stile unico e identificativo e selezionare con cura gli hashtag più popolari.
Con gli ultimi aggiornamenti Instagram sta ribaltando le carte in tavola. Se fino a ieri migliorava la visibilità di un marchio, oggi può influenzarne totalmente l’attività di marketing.
Giunti a questo punto la domanda è: “Cosa è davvero cambiato per i profili aziendali?

Instagram Insights

La più grande novità, per gli amanti di Instagram, è l’introduzione di Instagram Insights, il tool che informa sui follower e sulle prestazioni dei post pubblicati.
Per accedere alla sezione Insights basta cliccare sull’icona a forma di grafico, in alto a destra.
Nella prima parte della schermata vengono mostrati, in un campo a scorrimento laterale, i dati dell’ultima settimana:

  • le visualizzazioni (il numero di volte che il tuo post è stato visto)
  • la copertura (il numero di account che hanno visto il tuo post)
  • le visualizzazioni del profilo (il numero di volte che il tuo profilo è stato visionato)
  • i clic al sito (numero di volte che è stato raggiunto il tuo sito)

In seguito ti vengono mostrati i post più popolari. La voce Altro approfondisce l’argomento. Puoi visionare i contenuti migliori, con la possibilità di filtrare la ricerca cliccando sulle keyword in blu.
Infine, in fondo alla schermata, il tool mostra un grafico sui follower. Su Altro trovi grafici e informazioni interessanti sui tuoi fan (genere, fascia d’età, luoghi di provenienza, gli orari in cui sono presenti su Instagram e il giorno in cui sono più attivi).
Gli Insights sono visibili anche per ciascun contenuto pubblicato. Basta aprire una foto del proprio feed, cliccare su Visualizza dati insights e una schermata ti mostra il numero di visualizzazioni, la copertura del singolo post e l’interazione, ossia il numero di Mi Piace e di commenti al singolo post.
N.B. I post precedenti all’aggiornamento di Instagram non mostreranno i dati Insights.

Instagram Insights

Moderazione dei commenti

Un’ altra funzione utile per i profili aziendali è la possibilità di moderare i commenti ai propri contenuti.
Per attivare tale funzione bisogna cliccare sul tasto Opzioni (identificativo con il logo di un ingranaggio), selezionare la voce Commenti e attivare Nascondi commenti non appropriati. La funzione è abilitata quando la levetta al comando diventa blu. Infine inserisci le parole chiave, separate da una virgola, che reputi inappropriate o offensive per il tuo profilo.

Promuovere i singoli post

Mentre prima le sponsorizzazioni venivano programmate e gestite dalla Pagina Facebook associata, ora è possibile promuovere i singoli post direttamente dall’account Instagram.
Apri la foto che vuoi sponsorizzare e clicca su Promuovi. Seleziona l’obiettivo che desideri raggiungere scegliendo tra Visita il tuo sito web e Chiama o visita la tua azienda. Seleziona il pulsante all’azione adatto alla tua campagna, selezionando una delle call to action presenti nella lista:

  • Scopri di più
  • Guarda di più
  • Acquista ora
  • Prenota subito
  • Iscriviti
  • Contattaci

Ora inserisci il link della landing page cioè la pagina dove vuoi mandare l’utente che clicca sulla tua inserzione e infine seleziona il pubblico. Di default Instagram ti propone un pubblico automatico, ma puoi personalizzarlo in base a fattori quali luogo, interessi, età e genere.
L’ultimo passo è definire budget e durata.
Una volta attiva, la sponsorizzazione può (e deve) essere monitorata. I dati Insights e l’andamento della call to action sono visibili cliccando direttamente sull’immagine.

promuovi

Utilizza questi dati di Instagram per una strategia marketing di successo. E ricorda di affiancare questo social ad altri strumenti, quali Facebook e un sito internet!

Majeeko.com

Federica Epifani

Pugliese orgogliosa ma da tempo trapiantata a Roma. Dopo aver conseguito la laurea in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa ha trovato un faticoso equilibrio in questo nuovo contesto. Sorridente per natura, curiosa per vocazione. Copywriter & Social Media Manager alla ricerca della perfezione.

One thought on “Instagram: cosa è cambiato per i profili aziendali?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>