caricamento lento del sito

Cosa succede se il mio sito ha un caricamento lento?

Oltre ai fastidiosi popup (1) che improvvisamente interrompono la navigazione e al temuto errore 404 (2) che compare quando la pagina non viene trovata, c’è un altro problema che fa patire titolari di siti e internauti di tutto il mondo: il caricamento lento di una pagina web.  

L’attesa è snervante per tutti, altro che “è essa stessa il piacere” come diceva lo spot di una famosa bevanda alcolica. Che sia dal medico, alla cassa del supermercato o durante la navigazione online, di aspettare proprio non ci va. Ecco che una manciata di secondi in più basta a cambiare totalmente la nostra esperienza di navigazione. La pazienza è, e resterà, la virtù dei vecchietti in fila alla posta.

Capita spesso di imbattersi in siti internet che sono troppo lenti nel caricamento. Le cause possono essere diverse. Potrebbe dipendere infatti da un errore di server, da un problema sul database o di connettività con l’hosting o banalmente da un problema di connessione con la ADSL. In sostanza basta anche una tra queste complicazioni a causare situazioni di slowtime delle pagine web.

Ma un sito lento, a sua volta, provoca conseguenze attraverso un effetto domino:

  • peggiora la user experience del sito causando il cosiddetto rimbalzo dell’utente, cioè l’abbandono del sito,
  • peggiora la SEO, cioè l‘indicizzazione nei motori di ricerca del sito,
  • mette a rischio il tasso di conversione del sito,
  • riduce il rendimento del sito in termini di business generato,
  • impiego delle risorse aziendali (come consulenti e tecnici) destinate alla risoluzione del problema entro una certa scadenza.

In sostanza, un sito con una velocità di caricamento molto bassa è quasi peggio di un sito non aggiornato. Specialmente se si tratta di un sito e-commerce. Un potenziale cliente che si trova sulla pagina d’acquisto non è disposto ad aspettare prima di concludere l’affare. Questo influisce poi sugli acquisti futuri, perché l’utente potrebbe pensarci due volte prima di ritornare ad acquistare da quel negozio online.

Ma non tutti i siti internet presentano questo problema. I siti creati con Majeeko, ad esempio, sono al riparo da questo inconveniente perché supportati da strumenti che influiscono positivamente sui tempi di caricamento di un sito, migliorandone le prestazioni. Ecco quali utilizziamo.

Infrastrutture cloud

Il Cloud hosting è la soluzione ideale per ottenere migliori prestazioni del sito web e garantire elevati livelli di continuità del servizio. La struttura ridondata delle reti dei service provider consente di ridurre notevolmente il problema dello slowtime (3), anche in presenza di guasti e malfunzionamenti. Tramite il load balancer (4) vengono rilevati automaticamente i server non funzionanti, escludendoli e dirottando su altri server il carico di richieste. Questo garantisce il corretto funzionamento senza interruzioni e soprattutto evitando rallentamenti.

CDN

La CDN (Content Delivery Network) è un’infrastruttura di rete composta da diversi server dislocati a livello globale connessi tra di loro attraverso Internet che ospitano gli stessi contenuti e li rendono disponibili ai computer di tutto il mondo. In questo modo riescono a distribuire questi contenuti ai visitatori partendo dal nodo della rete più vicino alla loro posizione. La CDN regola quindi il traffico dei dati rendendo il tuo sito più veloce anche quando ci sono picchi di richieste.

Cache

La Cache è un sistema di memoria temporanea utilizzata nei browser e nei sistemi operativi per velocizzare l’esecuzione dei programmi. In sostanza memorizza la pagina internet nel suo archivio e la ripropone quando la stessa viene rivisitata in futuro. Questo consente un rapido accesso ai dati ricercati e aumenta notevolmente le prestazioni dei siti web. Majeeko sfrutta opportunamente i meccanismi di caching sia lato client che lato server in modo da garantire sempre all’utente del tuo sito un’esperienza di alto livello.

Vuoi provare anche tu i siti firmati Majeeko? Fai una prova gratuita e non te ne pentirai!

 


 

(1) – Il popup è un tipo particolare di finestra, molto spesso pubblicitaria, che compare automaticamente durante la navigazione.
(2) – Il messaggio di errore HTTP 404 indica che stai provando a ragiungere una pagina web non trovata sul server. 
(3) – Con il termine slowtime si intende un sito lento nel caricamento. 
(4) – In italiano è tradotto come “bilanciamento del carico” e fa riferimento ad un tecnica di distribuzione del carico di lavoro (o appunto bilanciamento del carico) tra diverse macchine collegate in Rete.

 

 

Majeeko.com

Federica Epifani

Pugliese orgogliosa ma da tempo trapiantata a Roma. Dopo aver conseguito la laurea in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa ha trovato un faticoso equilibrio in questo nuovo contesto. Sorridente per natura, curiosa per vocazione. Copywriter & Social Media Manager alla ricerca della perfezione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>