smm

Cosa è successo nel 2015 sui social

Il 2015 si è concluso da quasi un mese e ora possiamo guardare indietro e fare il punto di quello che è successo in un anno nei social network. Tanti sono stati gli avvenimenti che hanno interessato i social, noi vi forniamo un elenco delle più grandi novità, fiduciosi del fatto che tante ancora ce ne saranno in questo nuovo anno.

Twitter - Nella casa dell’uccellino le maggiori novità si sono concentrate sopratutto nella seconda metà del 2015: una delle più grandi rivoluzioni è stata, senza dubbio, l’eliminazione del limite di 140 caratteri nei messaggi privati per facilitare la conversazione tra utenti.
È stato aggiunto l’autoplay dei video ed è stato introdotto l’ “who to follow”, un suggeritore di seguaci basato sulle nostre preferenze. Twitter ha anche sostituito le stelline del mi piace con dei cuori, tipici di Instagram.

Instagram – L’anno di Instagram si è concluso all’insegna di numeri da capogiro: 400 milioni di utenti unici al mese, oltre 40 miliardi di foto condivise, con una media di 80 milioni di foto al giorno e 3,5 miliardi di like quotidiani.
Il trend in continua crescita può essere spiegato anche grazie alle nuove funzioni introdotte, alcune delle quali risultate vincenti anche per le aziende, che hanno iniziato a sfruttare le potenzialità di questo social. Ma quali sono le news? La possibilità di creare degli slideshow, di condividere delle campagne pubblicitarie, sia video che fotografiche, e di poter linkare una landing page personalizzata a una foto.
Inoltre è stato finalmente abbattuto il limite delle foto quadrate: da pochi mesi, infatti, è possibile modificare e condividere anche foto rettangolari.

LinkedIn - LinkedIn, d’altra parte, si sta diffondendo sempre di più come nuovo strumento per cercare lavoro. Grandi novità sopratutto con gli Instant messagin, utilizzati da moltissimi utenti per scambiare opinioni, mettersi in contatto con le persone di rifermento e creare una loro cerchia di networking.

Facebook – Anche per Facebook questo 2015 è stato un anno ricco di aggiornamenti e di colpi di scena. Prime fra tutte le continue modifiche della sezione notizie per dare la possibilità agli utenti di decidere quali news vedere in primo piano scegliendo tra i contatti più stretti o le pagine di maggiore interesse. Novità anche dal punto di vista dei video e delle foto: introdotti i video a 360° e un’app, moments, utile per la condivisione delle foto solo con una cerchia di amici.
Questo 2015, vogliamo ricordarlo, si può definire come un anno record per casa Zuckerberg; un traguardo importante infatti è stato raggiunto: il 24 Agosto un miliardo di persone sono entrate su Facebook per mettersi in contatto con amici, pubblicare notizie, aggiornare la loro pagina o semplicemente per dare un’occhiata alla loro home page.

Majeeko - Il 2015 si è chiuso come un anno molto positivo per i social e anche per noi di Majeeko: gli utenti ci stanno dando tante soddisfazioni, i siti realizzati aumentano di giorno in giorno e stiamo diventando un punto di riferimento per molte PMI. Con il nostro sito queste piccole attività si sono avvicinate al mondo del web, hanno aumentato la loro visibilità online e, perché no, hanno incrementano anche il numero di nuovi clienti.
La novità più importante che ci riguarda uscirà a fine gennaio: grazie a un modulo e-commerce le PMI potranno finalmente vendere i loro prodotti anche online!

Se ancora non siete online create un sito con Majeeko, non c’è tempo da perdere: solo con noi il 2016 sarà un grande 2016! Stay tuned and try Majeeko!

Majeeko.com

Martina Biocca

Abruzzese di nascita, romana di adozione... Neolaureata in Editoria e Scrittura, appassionata di fotografia e giornalismo di inchiesta, sono Copywriter & Social Media Manager di Majeeko e mi occupo di comunicazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>