keyword-tools-2

Come indicizzare il tuo sito web utilizzando i tool per la ricerca di keyword

Scegliere un nome dominio accattivante e identificativo per la propria attività non basta per comparire tra i primi risultati della ricerca (SERP). È necessario un buon lavoro di SEO e una scelta accurata dei contenuti. Sono i meta tag che forniscono le informazioni del tuo sito ai motori di ricerca e per migliorare l’indicizzazione del sito devono essere completi e scelti con accuratezza.

Quando effettui una ricerca su Google quello che viene fuori è un elenco dei risultati più attinenti alle keyword che hai inserito. I risultati sono costituiti da un meta title (un titolo con eventuale slogan e l’URL del sito internet) e da un meta description (una breve descrizione della Pagina).

Pizzeria-Roma

Meta Title 

Il meta title è dato dal titolo che vuoi assegnare al tuo sito web quando viene cercato sui motori di ricerca e da eventuale slogan (o core business), cioè una frase identificativa del brand.

È la prima cosa che gli utenti leggono quando effettuano una ricerca, quindi il Meta Title deve essere breve e di impatto e non un elenco di parole chiave senza logica. Devi utilizzare le keyword della tua attività e del tuo sito internet per aumentare le probabilità di essere trovato.

Con Majeeko non hai bisogno di inserire manualmente i contenuti perché l’algoritmo permette di sincronizzare tutte le informazioni necessarie dalla Pagina Facebook. Talvolta però, quando le informazioni non sono ben specificate nel sito web, è necessario inserire e perfezionare questa sezione. Ti basta entrare nell’Editor, cliccare su Impostazioni e completare i campi: titolo e slogan che appunto sono le parti riguardanti il meta Title.

Affinché il Meta Title sia efficace, e sopratutto visibile interamente, hai a disposizione 60 caratteri. Impara ad usarli bene.

Meta Description

Il meta description è una breve descrizione del sito in 160 caratteri. La descrizione, come il titolo, richiede uno studio approfondito perché appare in SERP subito dopo il meta title e l’URL. Deve essere una descrizione chiara e comprensibile ma soprattutto corrispondente a ciò che l’utente troverà all’interno del sito web. Inserire parole chiave identificative della tua attività e già utilizzate all’interno della tua pagina internet migliorerà l’indicizzazione del sito. Se il meta tag description non viene inserito, i motori di ricerca utilizzeranno automaticamente il contenuto che ritengono più rilevante nel sito, ma che non potrà mai essere preciso e ottimizzato come vorresti.

In Majeeko la descrizione va inserita nell’apposita sezione che trovi cliccando su Impostazioni all’interno dell’ Editor.

Ti stai chiedendo come e dove cercare le keyword per il tuo sito web? Due utilissimi tool per l’analisi e la ricerca di parole chiave:

Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Adwords

strumento-per-le-parole-chiave-senza-carta-di-credito

Google Adwords è la piattaforma pubblicitaria di Google che consente la pubblicazione di annunci sulle pagine dei risultati di ricerca. Ma è anche un ottimo strumento per individuare le keyword più utili alla tua attività.

Per utilizzare questo strumento devi effettuare il login, ma attenzione, al momento della registrazione, nella pagina di Benvenuto è opportuno cliccare sul link salta la configurazione guidata se vuoi continuare ad utilizzare Google Adwords senza inserire la carta di credito.

strumento-per-le-parole-chiave-senza-carta-di-credito-2

Una volta completata la registrazione clicca su: Strumenti (in alto) → Strumenti di pianificazione delle parole chiave Trova nuove parole e ottieni i dati relativi al volume di ricerca.
Adesso puoi inserire i dati e le informazioni sulla tua attività e le keyword con cui intendi posizionarti sui motori di ricerca, ad esempio “Pizzeria Roma” e poi clicca su Trova idee.

Nella prima parte Google Adwords mostra i trend di volumi di ricerca delle tue parole chiave negli ultimi 12 mesi. Il grafico dimostra, ad esempio, che la nostra keyword “Pizzeria Roma” è stata più cercata dagli utenti nel mese di maggio e potrebbe essere un dato da non sottovalutare. La seconda parte è incentrata sui Termini di ricerca, cioè sulle keyword che hai inserito all’inizio mentre in basso riporta Parole Chiave (per pertinenza) quindi termini attinenti alla tua ricerca, nel nostro caso saranno “Pizzeria romana”, “Ristoranti Roma”, “pizza”, e così via.

Ogni singola keyword presenta le seguenti informazioni:

  • Media delle ricerche mensili: quante volte le persone hanno cercato quella parola chiave negli ultimi 12 mesi.
  • Concorrenza: il grado di competitività della parola chiave rispetto al numero di annunci pubblicati.
  • Offerta consigliata: il costo per click medio calcolato in base a quello che gli inserzionisti pagano per questa parola.
  • Quota impressioni annuncio: è valido solo per le campagne attive e indica il numero di impressioni che hai ricevuto diviso il numero totale di ricerche che sono state effettuate.

SEMrush

È uno strumento online che permette di analizzare e monitorare il proprio sito web e quello dei concorrenti su Google, ma è di grande aiuto se devi cercare ed analizzare le parole chiave del tuo sito web.

semrush-ricerva-parole-chiave

Il primo passo è effettuare la registrazione sulla piattaforma per utilizzare la versione gratuita. Una volta dentro, inserisci le keyword, il dominio e il paese in cui vuoi posizionarti. Utilizziamo sempre la parola chiave “Pizzeria Roma” e clicchiamo su Cerca.

Semrush ti mostra subito il volume di ricerca, il costo per click (CPC), l’indice di concorrenza e la tendenza crescente o decrescente della tua parola chiave. Successivamente trovi le keyword correlate con corrispondenza a frase ossia termini relazionati con la parola chiave che hai inserito. Quindi, con la ricerca “Pizzeria Roma” verranno fuori “Pizzerie Roma”, “Pizzeria napoletana Roma”, “Pizzeria tonda Roma”, ecc.
Un ulteriore sezione ti indica le keyword correlate, cioè le parole chiave relazionate indirettamente o semanticamente con la tua keyword iniziale. Nel nostro caso avremo “Pizzeria a Roma”, “pizza Roma”, “Pizzeria Roma centro”, e via dicendo. Cliccando su Visualizza report completo Semrush ti mostra tutti i risultati per quella ricerca. Con Esporta invece puoi visualizzare le ricerche su un foglio Excel e le informazioni che riguardano:

  • Volume: quantità di ricerche effettuate mensilmente con questa parola chiave
  • Cpc: costo medio per click
  • Competition: la quantità di pagine che stanno cercando di posizionare questa parola chiave in Google
  • Risultati: quantità di pagine che utilizzano questa keyword nel loro sito. Questo dato, insieme alla concorrenza, consente di capire qual è il grado di difficoltà che si incontra per il posizionamento di questa parola chiave
  • Trend: dipende dai dati che fornisce Google Trends e dà il volume di ricerca nel tempo
  • Ultima attualizzazione: l’ultima analisi effettuata da Semrush.
  • Fonte SERP: cliccando sul simbolo otterrai uno screenshot interattivo di tutte le ricerche effettuate su Google con quel termine nell’ultima attualizzazione.

Puoi iniziare una nuova ricerca utilizzando una delle keyword della lista e partire da essa per avere nuove informazioni.

Nell’ultima parte dell’iniziale ricerca, Semrush ti mostra i primi 20 risultati posizionati su Google con le parole che hai cercato. Ottimo modo per poter analizzare i tuoi competitor.

Con questi due tool puoi utilizzare ed incrociare i dati della ricerca per individuare le parole chiave adatte al tuo sito web. Sappi che:

  • Selezionando i termini con minore concorrenza avrai meno difficoltà a raggiungere la vetta dei motori di ricerca.
  • Se utilizzi le keyword con alto volume di ricerca avrai maggiori probabilità di ottenere più visite mensili e generare maggiori vendite.
  • Sfruttando le parole chiave che hanno bassa concorrenza ma anche basso volume di ricerca, purché siano pertinenti con il tuo business, diminuisci gli sforzi per salire in SERP ma aumenti le ricerche mensili di persone realmente interessate.
  • Puoi anche puntare su frasi chiave più che su parole chiave perché oggi la gente non inserisce più singole parole ma intere domande.

L’incredibile funzionalità di Majeeko è che permette, con un solo click, di creare dalla Pagina Facebook un sito web già ottimizzato per l’indicizzazione, questo significa che non è più necessario avere competenze tecniche approfondite di SEO né saper modificare e quindi ottimizzare manualmente il codice sorgente del sito. Per quanto riguarda i contenuti invece ti consigliamo di leggere l’articolo su come fare SEO con Majeeko e sfruttare questi due tool per la ricerca delle tue keyword.

Ora che hai le idee più chiare, trova le parole con cui vuoi essere cercato dagli utenti, crea il tuo sito con Majeeko, compila i campi che sono fondamentali per l’indicizzazione e vai online.

Majeeko.com

Federica Epifani

Pugliese orgogliosa ma da tempo trapiantata a Roma. Dopo aver conseguito la laurea in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa ha trovato un faticoso equilibrio in questo nuovo contesto. Sorridente per natura, curiosa per vocazione. Copywriter & Social Media Manager alla ricerca della perfezione.

2 thoughts on “Come indicizzare il tuo sito web utilizzando i tool per la ricerca di keyword

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>